closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

E alla fine Zuckerberg banna Trump da Facebook

Proprio all’ultimo secondo, come Pence e gli altri «supertrumper» repubblicani, anche Mark Zuckerberg prende le distanze dal presidente uscente.     Il fondatore di Facebook ha annunciato ieri la sospensione a tempo indefinito dell’account di Trump dai suoi social: «I rischi di lasciare l’accesso al Presidente sono troppo grandi - ha scritto Zuckerberg in un post - non possiamo tollerare incitamenti all’insurrezione violenta contro un governo democraticamente eletto». Naturalmente gli stessi identici contenuti (Stop the Steal, etc.) che allarmano così tanto il ricchissimo controllore di Facebook e Instagram circolano a man bassa indisturbati e incontrollabili postati da migliaia di altre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.