closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Dylan sempre più crooner

Note sparse. Per la terza volta in tre anni, il neo premio Nobel torna a incidere classici del grande canzoniere americano. «Triplicate» è addirittura triplo ed è il migliore, ora l'artista controlla lo stile e lo varia

Bob Dylan

Bob Dylan

Forse Bob Dylan ha scelto di intitolare Triplicate il suo nuovo cd, il primo dopo il Nobel, perché si tratta di un disco triplo. Non è la prima volta, ma in questo caso, a differenza dei primi tre volumi delle Bootleg Series usciti in cofanetto triplo, il materiale è tutto recente e non una collezione di inediti registrati nel corso del tempo. O forse perché per la terza volta in tre anni, dopo Shadows in the Night e Fallen Angels, torna a incidere standards con lo sguardo rivolto all’inarrivabile Sinatra. Anche questo però è vero solo a metà: la tripletta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi