closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Dušan Velickovic e la contraddittoria storia dei Balcani

INTERVISTA. Parla lo scrittore serbo, autore di alcuni libri di recente tradotti anche in Italia dalle edizioni Besa

Kader Attia, credits by Jacquie Manning

Kader Attia, credits by Jacquie Manning

«Il populismo è la malattia del nostro tempo: restare indipendenti è difficile, ma se anche uno solo di noi decidesse di restare in Serbia, basterebbe a demistificare la propaganda, le bugie e ogni forma di fascismo». Risponde così lo scrittore Dušan Velickovic, che a Belgrado ha deciso di restare, alla domanda sulla fuga di cervelli dai Balcani. Siamo ospiti di Davide Scalmani, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a due passi dal museo dedicato all’inventore Tesla. Accompagnato da Eugenio Berra, che sei anni fa ha lasciato Milano per trasferirsi a Sarajevo e poi in Serbia dov’è il referente dell’agenzia «Viaggiemiraggi», Dušan...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.