closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Durigon verso la porta e Giorgetti lo spinge

Governo. Il ministro leghista sul sottosegretario nostalgico di Mussolini: chi sta al governo deve stare molto attento quando parla. Salvini si è arreso: lo incontrerò e vedremo insieme come evitare altri mesi di polemiche. Lui tace ma chi gli è vicino dice: se glielo chiede il partito si dimette

«Claudio è un uomo leale verso la struttura», dice una fonte assai vicina a Durigon, il sottosegretario leghista all’economia finito nei guai per aver proposto di recuperare la dedica ad Arnaldo Mussolini del parco pubblico di Latina, al posto dell’attuale intitolazione a Falcone e Borsellino. Dopo tre settimane di richieste di dimissioni da parte di Pd, M5S e Leu, Draghi ha chiamato Salvini a palazzo Chigi e gli ha chiarito che l’unica alternativa alle dimissioni del sottosegretario è la più umiliante revoca delle deleghe. E Salvini ha iniziato la retromarcia. Martedì ha detto che la decisione sarà della Lega, ieri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.