closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Giornalisti sotto scorta per le minacce dei trafficanti libici finanziati dal memorandum

Migranti. Nello Scavo e Nancy Porsia hanno indagato su «Bija», comandante della guardia costiera di Zawiya

Il giornalista di Avvenire Nello Scavo

Il giornalista di Avvenire Nello Scavo

A settembre di quest’anno l’agenzia di viaggi britannica Thomas Cook è fallita. In pochi giorni il governo ha rimpatriato 600 mila turisti. Nei campi ufficiali in Libia sono rinchiusi in stato di prigionia circa 5 mila migranti». Il paragone utilizzato dal giornalista di Avvenire Nello Scavo, relatore nella conferenza stampa organizzata dal Tavolo asilo ieri a Roma, rende con immediatezza ed efficacia le giuste proporzioni del fenomeno. E questo anche se i numeri non si riferiscono alle decine di migliaia di persone intrappolate nei centri di altra natura sparsi sul territorio del paese nordafricano, lungo le rotte migratorie. DAL 18...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.