closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Draghi, tanti paletti ma fuori dalla porta

Le consultazioni. Sfilano i gruppi politici dal presidente incaricato, il perimetro della maggioranza si allarga a dispetto delle pregiudiziali che i partiti presentano alla stampa. Prima del secondo giro l'ex presidente della Bce sentirà anche le parti sociali, poi la lista dei ministri: ci saranno anche i politici

Il

Il "facciario" con i volti dei parlamentari sul tavolo di Mario Draghi durante le consultazioni alla camera dei deputati

È il giorno dei paletti. Sfilano le delegazioni nelle due stanze di Montecitorio dove il presidente del Consiglio incaricato si trasferisce a turno, via l’uno avanti un altro. Prima di cominciare ogni incontro c’è giusto il tempo delle foto, di una breve ripresa. Nelle immagini si vede che aperto davanti a Draghi, sul tavolo, c’è il «facciario», quell’album fotografico che i commessi del Palazzo usano nei primi giorni della legislatura per riconoscere deputati e senatori. Un eccesso: chi ha davanti Draghi lo sa bene, ha un calendario in più gli ospiti gli vengono presentati di volta in volta. Che negli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi