closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Draghi presenta il piano «del destino»

Il Piano sono io. Il Pnrr arriva al parlamento qualche ora prima dell’illustrazione. Dalle camere una delega totale al capo del governo. Non rispettati gli impegni di coinvolgimento, ma ne arrivano altri

Mario Draghi

Mario Draghi

«Devo ringraziare questo parlamento per l’impulso politico che anima tutto il piano». Quasi alla fine dei suoi 43 minuti di presentazione del piano nazionale di ripresa e resilienza nell’aula della camera, il presidente del Consiglio ricorda di rendere omaggio all’istituzione che lo accoglie. Si solleva un brusio. Fino a quel momento l’aula, piena a metà, aveva ascoltato in un silenzio quasi distaccato. O distratto. Ma il ringraziamento di Mario Draghi è tanto dovuto quanto urticante per un parlamento che sa bene di aver maneggiato solo l’involucro del piano. Appena qualche titolo, qualche auspicio, senza però poter incidere nella sostanza. E...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi