closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Draghi lancia la spazzatura

Il vertice Bce a Napoli. La Bce comprerà anche i titoli «junk» di Cipro e Grecia: il piano è di 1000 miliardi. Il governatore alla piazza: «Vi capisco, ma non è colpa nostra»

Il presidente della Bce Mario Draghi, il suo vice Vitor Constancio e il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, ieri alla reggia di Capodimonte (Napoli)

Il presidente della Bce Mario Draghi, il suo vice Vitor Constancio e il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, ieri alla reggia di Capodimonte (Napoli)

Una giornata concitata, quella dei principali banchieri europei riuniti ieri a Napoli. Il consiglio direttivo della Bce ha dovuto vedersela non solo con i manifestanti fuori dalla blindatissima reggia di Capodimonte, ma anche con gli strali provenienti soprattutto dalla Germania, irritata dalla sempre più ardita politica del presidente Mario Draghi. Senza contare che non appena il governatore dei governatori ha annunciato la sua intenzione di acquistare titoli junk – da paesi ritenuti con rating "spazzatura" come Grecia e Cipro – le borse hanno cominciato a crollare. Prima di tutto il messaggio ai manifestanti: «Capiamo le ragioni della protesta, le difficoltà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.