closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Draghi e il Pnrr, quando il grande affare è per pochi

Il governo di tutti. In nome della libertà d’impresa e della competitività, stiamo assistendo ad un’intensa attività di lobbyng su governo e parlamento per l’accaparramento dei fondi del Pnrr e per riforme che rafforzino i processi di privatizzazione e riducano maggiormente la tassazione sui redditi alti

Negli ultimi due anni si è approfondito il divario tra spese ed entrate dello Stato. I provvedimenti di ristoro e di sostegno sono stati finanziati in deficit e hanno avuto un costo non indifferente. Al debito pubblico in crescita corrisponde un surplus di risparmio privato (imprese e famiglie) che ammonta a circa 300 miliardi. Aumentano al contempo le famiglie in condizioni di povertà assoluta. Le disuguaglianze si accentuano. I giovani e le donne stanno pagando il prezzo più alto in termini di disoccupazione e precarietà. Il benessere della maggioranza degli italiani è sensibilmente diminuito. L’aspettativa di vita si è ridotta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.