closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Dove c’erano “balletti verdi” irruppe il Fuori

Intervista ad Angelo Pezzana. Pietra miliare del movimento omosessuale italiano, fondatore nel 1971 del Fronte unitario omosessuale rivoluzionario italiano, racconta "la battaglia della mia vita"

Angelo Pezzana (a sinistra) parla durante il dibattito

Angelo Pezzana (a sinistra) parla durante il dibattito "La nostra debolezza è la nostra forza" organizzato dal Fuori! a Mantova (Foto di Giovanni Rodella, 1981), in basso Pezzana in una foto recente e nel '77 a Mosca

«Non era certo facile essere un omosessuale negli anni '70, neanche a sinistra. Il Pci, per dire, era di un moralismo spaventoso e cominciò a valutarci come probabile elettorato soltanto a metà degli anni '80». Nella storia del movimento omosessuale italiano Angelo Pezzana è una sorta di pietra miliare, il punto zero da cui prese il via la lunga battaglia prima per il riconoscimento dell'identità e poi per i diritti delle persone omosessuali in Italia. Battaglia che dura ancora oggi e che ha sempre trovato ostacoli anche a sinistra. Nel 1971 Pezzana - che oggi ha 74 anni, scrive libri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.