closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dopo trent’anni, Manuel Santos chiede perdono

Colombia. Il massacro del Palazzo di Giustizia

Il presidente colombiano Manuel Santos

Il presidente colombiano Manuel Santos

A trent’anni di distanza dal massacro del Palazzo di giustizia, il presidente colombiano, Manuel Santos, ha chiesto perdono alle vittime e ai loro famigliari per le violazioni dei diritti umani commesse tra il 6 e il 7 dicembre del 1985. Allora, a Bogotà, i guerriglieri dell’M-19 assaltarono il Palazzo di giustizia. Le forze militari ripresero possesso dell’edificio compiendo una strage: 98 morti, fra cui 11 magistrati, e 11 scomparsi. Lo scorso ottobre sono stati ritrovati i resti di tre scomparsi. Per quei sanguinosi fatti, alcuni alti comandi militari sono stati condannati a pene tra i 30 e i 35 anni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.