closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Dopo lo show dei pasdaran, spazio alla diplomazia

Iran. I moderati Rohani e Zarif, sotto attacco dei conservatori in casa, riaprono le porte del dialogo con i paesi europei. Appuntamento domenica a Vienna

Un'imbarcazione delle Guardie rivoluzionarie

Un'imbarcazione delle Guardie rivoluzionarie

La guerra delle petroliere non spaventa più di tanto gli iraniani, che hanno memoria delle tante navi fatte esplodere negli anni Ottanta durante la guerra contro il dittatore iracheno Saddam Hussein. Pur essendo poca cosa rispetto ad allora, la presa in ostaggio della petroliera Stena Impero, di proprietà svedese e battente bandiera britannica, serve a smuovere le diplomazie: domenica si terrà a Vienna una riunione straordinaria della commissione congiunta dell’accordo sul nucleare iraniano del 2015. Alla riunione parteciperanno i vice-ministri e i direttori politici: discuteranno della situazione che si è venuta a creare dopo che l’Iran ha portato l’arricchimento dell’uranio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.