closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Dopo lo sgombero le ruspe, Camping river non c’è più, molti rom dispersi per la città

Roma. Magi, dell'associazione 21 luglio: «L’Italia sarà costretta a pagare per aver ignorato i principi della Corte europea»

Roma. Camping river prima dello sgombero

Roma. Camping river prima dello sgombero

Dopo lo sgombero sono arrivate le ruspe: così del Camping River, che per almeno tredici anni ha ospitato qualche centinaio di rom non è rimasto nulla. Nel pomeriggio di ieri, mentre gli operai del comune di Roma,sotto lo sguardo degli uomini delle forze dell’ordine, finivano di smantellare container e casette prefabbricate, l’accampamento degli ex abitanti del Camping davanti al cancello è stato dismesso. Ci sono stati momenti di tensione, un vigile ferito durante un tentativo notturno di rientro nel campo. Ma alla fine molti rom sono andati via perché hanno avuto paura. Se fossero rimasti così platealmente a dormire per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.