closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Don Winslow va alla «guerra ai poveri»

Noir. «Il cartello», il nuovo romanzo di Don Winslow per Einaudi. Uno dei migliori libri dello scrittore Usa, che si scaglia contro la brutalità convergente di criminali e esercito

A ritrovarselo fra le mani, un malloppo di 882 pagine può fare un po’ impressione. Invece è una fortuna che Il Cartello, di Don Winslow, edito da Stile Libero Einaudi e tradotto alla perfezione da Alfredo Colitto, sia così voluminoso. È uno di quei libri che se lo cominci verso sera, all’alba ti scopri ancora intento a divorarlo: fosse stato più smilzo, avrebbe lasciato il classico rimpianto dei libri che finiscono troppo presto. Però i 22 euro della spesa li sarebbe valsi comunque. In copertina scintilla l’elogio di James Ellroy: «Il Guerra e Pace della lotta alla droga». Però in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.