closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Doctor Dave e Mister Grohl: la febbre disco dell’alter ego

Note sparse. I Foo Fighters si trasformano in Dee Gees per un divertissement assolutamente filologico. La band rispolvera le hit dei fratelli Gibb in un vinile «double face»

Foo Fighters nell'incarnazione Dee Gees

Foo Fighters nell'incarnazione Dee Gees

Metti una sera in studio a Los Angeles. Devi incidere un paio di brani per uno show televisivo della BBC e per un livestream: «Perché non facciamo un pezzo dei Bee Gees?», proponi. «Ok, come lo arrangiamo?»; «Beh, come i Bee Gees!». Il che è un’opzione abbastanza naturale, se non fosse che tu sei Dave Grohl. Ma il leader dei Foo Fighters è anche una delle ultime rockstar capaci di dosare alla perfezione autorevolezza e humour, cosicché persino la goliardia più estrema ha sempre un certo appeal. Ecco allora la band trasformarsi in Dee Gees, in un trionfo di colletti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.