closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Dj Fabo, la Consulta: il divieto di aiuto al suicidio è un limite eccessivo all’auto determinazione

La Corte costituzionale

La Corte costituzionale

Non esiste un diritto a morire, «l’incriminazione dell’aiuto al suicidio non può essere ritenuta incompatibile con la Costituzione» perché tutela i soggetti più deboli. Ma la legislazione italiana non contempla i casi in cui - com’è stato per Dj Fabo, aiutato a morire dal radicale Marco Cappato che per questo si trova sotto processo a Milano (l’articolo 580 del codice penale punisce l’istigazione e l’aiuto al suicidio) - una persona sia affetta da una patologia irreversibile e per le sofferenze che questa le comporta decida liberamente e consapevolmente di interrompere i trattamenti di sostegno vitale. I progressi della scienza medica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi