closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Divina polisportiva, dall’arco alla scherma

Dante e lo sport. Come cavaliere addestrato alla battaglia il poeta era allenato in varie discipline...

Alla scrittura della Divina Commedia e di altre opere, Dante associò anche l’attività politica. A volte l’esito dello scontro costringeva i perdenti all’esilio, come accadde a Dante. Ai suoi tempi l’impegno politico non era disgiunto dall’attività militare, cui prese parte contro Siena e Livorno, tenuta viva da una costante preparazione fisica. Oggi la chiameremmo formazione polisportiva, infatti è probabile che Dante praticasse il podismo, la scherma, il tiro con l’arco, l’equitazione e anche il gioco degli scacchi. Le tracce di questi sport si riscontrano in alcuni versi della Divina Commedia. Negli anni dell’esilio a Verona, Dante assistette alla corsa del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi