closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Diva ergo sum, le declinazioni infinite dell’universo r’n’b

Icone. Il ritorno di Diana Ross, «riletture» postume per Donna Summer e il talento della giovane H.E.R.

L’immagine di copertina di «Diana»

L’immagine di copertina di «Diana»

Il confine – labile – tra lo status di pop star, icona e diva, Diana Ross, lo ha superato da tempo. Prima vera stella della musica black a trascendere dal genere e dalla razza, porta a compimento il diabolico meccanismo messo a punto da Barry Gordy e dalla sua Motown capace di imbarcare legioni di giovani bianchi trascinando singoli e album - dove l’r’n’b strizzava l’occhio al pop - dell’etichetta nei top 100 di Billboard. Con le Supremes prima ma soprattutto dal 1970 in versione solista, la seducente artista di Detroit diventa per oltre un decennio un punto di riferimento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.