closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Disincantare il mondo delle merci

DANTE. Il contributo del Poeta alla costruzione della razionalità economica. Un’anticipazione dall’introduzione al dossier sul tema della rivista della società dantesca d’America. Nel «Convivio» la ricchezza è all’origine di un desiderio sottoposto a un processo di aumento, in contrasto con il desiderio di sapere, teso alla compiutezza

Quando parliamo del quadro economico del tempo di Dante tocchiamo uno dei punti più tormentati della storia economica occidentale: il tumultuoso sviluppo urbano di Firenze nel tardo medioevo è stato a lungo un caso di studio per riflettere sulle specifiche modalità in cui è nato il capitalismo, sia come modo di produzione, sia come «mentalità». Si tratta di un tema non neutrale, che pesa ancora nella immagine vulgata di Dante, appartenente a una famiglia impegnata nel credito – fatto al quale avrebbe reagito con una visione «reazionaria» e risentita rispetto alla «borghesia in via di affermazione» e ai suoi valori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.