closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Diritti umani a Docudays UA

Il festival. Da Kiev uno sguardo allargato a guerre personali e in campo aperto

Da «Tales Of A Toy Horses»

Da «Tales Of A Toy Horses»

La diciottesima edizione del «Docudays UA -International Human Rights Documentary Film Festival» si è svolta online e dal vivo a Kiev che mai come ora ci appare distante ed esotica. Il programma ha attraversato la produzione locale e internazionale non necessariamente inedita. Quest’anno lo sguardo di alcuni autori è rivolto alle battaglie personali e non dei loro personaggi. Damien Samedi, giardiniere saltuario nel villaggio belga di Sclayn, viene ritratto dalla sorella, la regista Paloma Sermon Daï, nella lotta contro l’eroina mentre cerca un centro di riabilitazione. Petit Samedi, premio della Giuria degli Studenti e già proiettato al Forum della Berlinale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi