closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Dimissioni respinte per il cardinale Marx, ma la «pedofilia è una catastrofe»

J'accuse del papa sulla crisi della Chiesa tedesca e non solo. I «mea culpa» non servono più, scrive Francesco, serve «una riforma non solo a parole»

Dimissioni respinte. Ma diagnosi accolta in pieno: la Chiesa cattolica è in mezzo a una «crisi» – che ha un nome: pedofilia del clero –, molti però continuano a negarlo e ad andare avanti come se nulla fosse, trasformando la crisi in «catastrofe». Papa Francesco non accoglie le dimissioni da arcivescovo di Monaco-Frisinga del cardinal Reinhard Marx, che lo scorso 21 maggio aveva rimesso il proprio incarico nelle mani del pontefice (ma la notizia è stata resa nota solo pochi giorni fa) autoaccusando se stesso e la Chiesa di «corresponsabilità per la catastrofe dell’abuso sessuale», e lo invita a restare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.