closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Difficoltà logistiche e programma Covax a rilento, Africa fanalino di coda

Vaccini. Il problema in molti paesi del continente è che mancano i vaccini, soprattutto AstraZeneca, per somministrare la seconda dose. Pesano anche le indicazioni contraddittorie dell’Oms

Emergenza vaccini in Sud Sudan

Emergenza vaccini in Sud Sudan

Uno dei problemi delle campagne vaccinali di diverse nazioni africane riguarda la capacità di utilizzare le dosi acquistate sui mercati internazionali o donate nell’ambito del programma Covax delle Nazioni unite. Un pasticcio che ha diverse concause, alcune legate alla capacità logistica e di stoccaggio dei vaccini dei singoli paesi ed altre legate invece alle indicazioni, spesso contraddittorie, fornite da autorità sanitarie internazionali come la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità. Fino ad oggi sono 47, su 55, le nazioni africane che hanno ricevuto lotti di vaccino del programma Covax: 66 milioni le fiale promesse, solo 19 milioni quelle consegnate. In totale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi