closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dietro i numeri della crescita restano le disuguaglianze

Economia. Cala la disoccupazione, ma il lavoro è part-time e i salari sono fermi

Si sostiene che le elezioni negli Stati Uniti dipendano dallo stato dell’economia, secondo il famoso adagio «it’s the economy, stupid» con il quale Clinton vinse l’elezione alla Casa Bianca contro George Bush, troppo impegnato a celebrare i suoi successi in politica estera. Obama viene eletto il 4 novembre 2008, poche settimane dopo il crack di Lehman Brothers. È l’anno della Grande Recessione, la disoccupazione si impenna dal 5% al 10% nel giro di pochi mesi. Il numero di disoccupati passa da 7 milioni a 15 milioni. Il potere di acquisto del reddito medio di un lavoratore nel 2010 scende allo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.