closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Diecimila sonorissime sveglie oscurano le «luci» del Pirellone

Milano. La manifestazione è stata anche una risposta la decisione del governatore a sostegno del family day dei cattolici il 30 a Roma

Plasticamente parlando, non avrebbe potuto riuscire meglio. Da un lato, vicino alla stazione Centrale, la sede regionale illuminata dall'altra sera a formare la scritta Family day per volere del governatore lombardo Roberto Maroni. Non molto lontano, davanti al palazzo del Comune, il sindaco Giuliano Pisapia che parla di «Milano capitale dei diritti» e di un «inaccettabile ritardo del Paese» ad una piazza arcobaleno di oltre 10mila persone che chiede civiltà e parità per tutti con lo slogan SvegliatiItalia. Milano non è la Lombardia, decisamente. Il Pirellone illuminato (solo nei piani alti, in corrispondenza degli uffici del centrodestra) per ricordare l'appuntamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.