closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Diciamo no all’austerità»

Atene. Nonostante la campagna mediatica di dimensioni mai viste, con le emittenti private scatenate in terrorismo, catastrofismo e disinformazione, il premier greco parla alla nazione e conferma il referendum di domenica

Paura contro speranza, ragionamento e sangue freddo contro il terrorismo mediatico. È una settimana difficile per la Grecia a ancora di più per il governo, costretto a scusarsi per colpe non sue e in particolare per la chiusura delle banche. C’è una campagna mediatica di dimensioni mai viste, neanche durante le difficili elezioni di gennaio. Tutte, ma tutte, senza eccezione alcuna, le emittenti private scatenate in terrorismo, catastrofismo e disinformazione. Ogni assembramento con più di tre persone davanti a una dette banche rimaste aperte per i pensionati, diventa oggetto di dibattito per ore intere. Se poi l’anziano dà il minimo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.