closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La vita da comunista di nonno Tony raccontata ai nipoti americani

Scaffale. «I miei anni a Mosca» di Antonio Rubbi, edito da Futura. Mettendo al centro se stesso, nella relazione con i luoghi e i protagonisti che via via popolano vividamente le pagine del libro, descrive non una scuola di partito, ma un’epoca straordinaria, di cimenti e grandi passioni sullo sfondo di una metropoli cosmopolita e vivace

Antonio Rubbi

Antonio Rubbi

Antonio si firma Tony, un dettaglio che racconta una trasformazione epocale. Antonio è Antonio Rubbi, storico dirigente del Pci, a lungo tra i massimi responsabili a Botteghe oscure delle relazioni internazionali. E Tony è lui, oggi un nonno «americano», nonno Tony per Giacomo e Giulia, i nipoti che vivono oltreoceano, una distanza incommensurabile dalla realtà della fine anni Cinquanta, inizi anni Sessanta. E sì, la storia è andata in modo molto diverso da come aveva sognato Antonio in quegli anni a Mosca. UN’ESPERIENZA, ormai remota, quel lungo soggiorno moscovita in piena era kruscioviana, lui ancora molto giovane, figlio di famiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.