closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Di Maio torna in pista e prova a ricaricare i parlamentari

5 Stelle. Il leader ai gruppi: «Il limite dei due mandati? Non è iniziata la legislatura». E «le liste saranno le stesse del 4 marzo»

Luigi Di Maio al Quirinale

Luigi Di Maio al Quirinale

La sofferenza dei grillini è quasi impalpabile. Torna la mobilitazione, l’attitudine, che si considera abituale, della campagna elettorale permanente. Ma nonostante tutto, oltre il fuoco di fila verso il «governo neutrale» proposto dal Colle, il disagio trapela. QUANDO IL PRESIDENTE assurto a protettore degli anonimi eletti prende tempo, propone il «governo neutrale» e rimanda all’accordo politico da trovare, disegna un esito che Luigi Di Maio rigetta con forza, perché col passare dei giorni la centralità della sua figura perde peso, come dimostrato dal «passo di lato» che solo fino a una decina di giorni fa veniva dato per improbabile. In...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi