closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Di Maio in Libia: «Occorre bloccare gli ingressi dalle frontiere meridionali»

Rafforzare la cooperazione con la Libia per fermare il flusso dei migranti in cambio di aiuti all’economia del Paese. E’ l’obiettivo del viaggio compiuto ieri nel paese nordafricano dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio con il collega maltese Evarist Bartolo e il commissario Ue al Vicinato e all’Allargamento Oliver Varheley. Lunedì prossimo il premier libico Abdul Hamid Dbeibah sarà a Roma per partecipare a un forum economico alla Farnesina con alcune aziende italiane, primo passo della collaborazione con la Liba. Ma è alle frontiere sud del Paese, che Italia e Europa vorrebbero un maggior controllo. Duemila chilometri di confine...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi