closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Di Maio, il reddito di cittadinanza in salsa leghista

Workfare all'italiana. Il vicepremier ministro del lavoro e dello sviluppo Luigi Di Maio (Cinque Stelle): «È impossibile fare il reddito di cittadinanza senza sapere qual è la platea ed è ovvio che si deve restringere ai cittadini italiani». Al milione e 600mila persone straniere residenti in Italia, poveri assoluti, potrebbero aggiungersene molti più "poveri relativi" e il totale supererebbe 4 milioni di esclusi. Il vicepremier ministro dell'Interno Matteo Salvini (Lega) si è detto «soddisfatto». La misura era già prevista nel "contratto di governo"

I vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini

I vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini

Un milione e 600mila persone straniere residenti in Italia (su 5 milioni e 58 mila famiglie, il 32% dei nuclei di soli stranieri) considerate «povere assolute», saranno escluse dal sedicente «reddito di cittadinanza». La stessa sorte toccherà ad almeno 2,7 milioni considerati in «povertà relativa» (su 9 milioni e 368 mila famiglie, il 34% di nuclei di soli stranieri). Per il vicepremier ministro del lavoro e dello sviluppo Luigi Di Maio (5 Stelle), almeno 4 milioni di persone in Italia - cittadini europei residenti e cittadini extra-europei con permesso di soggiorno regolare che lavorano precariamente, sono disoccupati e pagano le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.