closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Depenalizzati i reati di corruzione, la Romania scende in piazza

Al centro del dibattito la decisione di modificare l’articolo 267 del codice penale e alzare fino a 200mila Lei (circa 50mila euro) la soglia per cui l'abuso di ufficio non verrà più perseguito penalmente

Protesta in Romania contro la depenalizzazione del reato di corruzione

Protesta in Romania contro la depenalizzazione del reato di corruzione

C’è fermento in Romania dopo l’approvazione da parte del nuovo governo, guidato dal socialdemocratico Sorin Grindeanu, dell’ordinanza di urgenza che prevede la grazia e la depenalizzazione di diversi reati legati alla corruzione, primo fra tutti quello dell’abuso d’ufficio e di illeciti nella pubblica amministrazione. Martedì sera, subito dopo che le agenzie di stampa hanno diffuso la notizia, migliaia di persone, che già domenica sera avevano affollato le piazze delle principali città rumene, si sono riversate, in un moto spontaneo nato con il passaparola sui social, nelle strade di Bucarest chiedendo le immediate dimissioni dell’esecutivo. Al centro del dibattito che ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.