closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Nizza, dentro l’orrore sulla Promenade in festa

La testimonianza . Ma poi arriva la firma e cade ogni speranza irrazionale: tac tac tac tac tac, l’inconfondibile suono delle automatiche

Fermarsi e girovagare per Nizza, in attesa dei fuochi artificiali; oppure tornare in campeggio, distante pochi chilometri dal centro della città costiera addobbata a festa. Nizza è una città stancante per chi non ha voglia, o non può spendere soldi per bere un caffè in attesa che il tempo passi e finalmente si giunga a sera: eppure il mare è bello come non mai; cristallino e freddo come un pezzo di ghiaccio. Ci si avvicina in punta di piedi, danzando goffamente sui sassi taglienti che portano all’acqua, e così, concedendosi ogni tanto il lusso di qualche nocciolina glassata, si decide...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.