closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Dentro l’oceano di rabbia di «Ted K», l’immaginario apocalittico di Unabomber

Berlinale 71. Il film di Tony Stone nella selezione di Panorama girato nei boschi del Montana dove viveva il killer, interpretato da Sharlto Copley

Una formazione di cinque motoslitte colorate avanza tra gli alberi di una montagna innevata sulle note ponderose di una composizione elettronica di Blanck Mass che avvolge il paesaggio di un senso minaccia. Il passatempo di una famiglia in vacanza riconfigurato davanti ai nostri occhi in qualcosa di alieno, misterioso e probabilmente nemico, Ted K evoca «la fine del mondo» a partire dalle sue prime inquadrature; e così facendo ci porta direttamente al cuore dell’immaginario di apocalisse che divora la mente del suo protagonista, Ted Kaczynski, detto Ted K., detto Unabomber. DIRETTO dal regista del documentario Peter and the Farm, Tony...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.