closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Democrazia parlamentare e Costituzione

Una strana crisi di governo. Il Governo non deve avere la fiducia del Presidente della Repubblica ma solo quella del Parlamento. Avallare la tesi contraria significa spianare la strada al presidenzialismo, che è il vero progetto delle destre

Mattarella e Conte

Mattarella e Conte

Benché tutti parlino di crisi in atto del nostro governo, non c’è, né finora c’è stata, nessuna crisi di governo. Sulla base della nostra Costituzione un governo entra in crisi, e deve dimettersi, allorquando difetta della fiducia delle Camere. Non basta che non abbia la maggioranza assoluta. Neppure è sufficiente che su un determinato provvedimento venga messo in minoranza: «Il voto contrario di una o di entrambe le Camere su una proposta del Governo», dice l'articolo 94, comma 4 della Costituzione, «non importa obbligo di dimissioni». Se quindi sulla relazione dei prossimi giorni del ministro della Giustizia il governo non...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi