closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Democratiche e migranti, le candidate al Congresso preoccupano Tel Aviv

Usa-Israele. La palestinese Tlaib, la portoricana Cortes, la somala Omar e una nuova idea dei rapporti tra Usa e Israele

Rashida Tlaib

Rashida Tlaib

I giornali l'hanno banalmente descritta come ‎«la prima donna musulmana al ‎Congresso‎». Invece è più giusto definire l'americana-palestinese Rashida Tlaib il ‎primo parlamentare Usa a favore della costituzione di uno Stato unico per ‎palestinesi ed ebrei. Ad onor del vero anche questa descrizione è riduttiva. Tlaib è ‎impegnata su più fronti: disoccupati, lavoratori in lotta, diritti civili. Tuttavia, è ‎cosa nota, nella politica americana Israele occupa un posto centrale. Nessun ‎candidato al Congresso Usa può sottrarsi all'obbligo di manifestare la sua lettura ‎di ciò che accade in Medio oriente. In genere quasi tutti si dichiarano sostenitori, ‎anzi tifosi, di Israele...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.