closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Del Grosso: «Non volevo uccidere»

Omicidio Luca Sacchi . Tanti i punti oscuri. Ma secondo il Gip la volontarietà del delitto «appare indiscutibile»

La morte di Luca Sacchi pareva un terribile caso di cronaca, pian piano è diventata un giallo che affonda nelle reti di relazioni che attraversano quartieri e ceti sociali della capitale. Ci sarebbe l’assassino, ma non è chiaro affatto il contesto dentro al quale l’omicidio si è consumato e per certi versi neanche la dinamica dell’accaduto. Questo in estrema sintesi emerge sulla morte del giovane di 24 anni ucciso da un colpo di pistola alla testa a Roma, nel quartiere di Colli Albani che affaccia sul grande parco della Caffarella. A sparare, sostiene il Gip che ha in mano il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.