closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Decreto Bankitalia, la commissione Ue scrive al Tesoro: «Sospetto aiuto di Stato»

Economia. La rivalutazione delle quote potrebbe favorire le banche. L’indagine potrebbe avere conseguenze dirompenti. Grillo: «Una medaglia ai 26 deputati M5S sospesi»

Il decreto Bankitalia diventa un caso europeo. Le indiscrezioni sull'operazione di rivalutazione delle quote di Bankitalia pubblicate da La Repubblica sono state confermate ieri dal ministero dell'Economia. La commissione europea ha inviato al Tesoro una lettera dove chiede spiegazioni su un'operazione approvata con il voto sul contestatissimo decreto «Imu-Bankitalia». Per Bruxelles la rivalutazione da 300 milioni di lire del 1936 agli attuali 7,5 miliardi di euro delle quote Bankitalia detenute dai maggiori istituti di credito italiani (Intesa San Paolo che detiene oltre il 30% di Bankitalia e Unicredit con il 22,1%, Generali con il 6,33%, Carisbo, Inps, Carige, Bnl e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.