closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Why not, «De Magistris era consapevole di violare la legge»

Why not. Secondo le motivazioni della sentenza del tribunale di Roma, uscite ieri, l’obiettivo dell'ex pm e di Genchi «non era quello investigativo» ma conoscere il traffico dei parlamentari tramite i tabulati

Il sindaco sospeso di Napoli Luigi De Magistris

Il sindaco sospeso di Napoli Luigi De Magistris

«Una violazione comune e consapevole delle disposizioni di legge» si legge nelle motivazioni della sentenza di condanna a un anno e tre mesi, redatta dal tribunale di Roma, per Luigi de Magistris e Gioacchino Genchi. Abuso d’ufficio il reato relativo alle intercettazioni dei parlamentari Romano Prodi, Francesco Rutelli, Domenico Minniti, Antonio Gentile, Giancarlo Pittelli e Clemente Mastella, nell’ambito dell’inchiesta Why not. Per il sindaco sospeso di Napoli il pm aveva chiesto l’assoluzione ma, secondo il collegio presieduto da Rosanna Ianniello, «la prova della collusione tra de Magistris e il consulente tecnico Genchi viene desunta non da sospetti o illazioni, ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.