closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

De Luca richiude la Campania, esplode la protesta

L'ordinanza regionale rispristina la zona arancione. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: «Assistiamo a un conflitto gravissimo tra governo e regione. In mezzo ci sono i cittadini»

Lungomare, Napoli

Lungomare, Napoli

Con un tasso di positivi-tamponi calato al 6,02%, ieri la Campania si era svegliata con il sole e la voglia di riversarsi in strada per le spese natalizie. Vigilia del ritorno alla zona gialla, come da disposizioni del governo, la regione sembra tornata a una «quasi normalità». In mattina però il governatore Vincenzo De Luca aveva avvisato: «Non cambiamo colore, rimaniamo arancione. Fino al 24, poi si adottano le misure anti-Covid nazionali». Un avvertimento fatto da Pompei, che a Napoli in pochi avevano sentito. Quando intorno alle 14 è arrivata l’ordinanza regionale è stata come una doccia fredda: «Con efficacia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.