closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Ddl concorrenza, esulta solo Calenda. Consumatori critici

Approvato Dopo 30 Mesi. Al Senato il voto definitivo. Il Dem Mucchetti si astiene: un regalo alle grandi aziende. La Cgil: male la fine del mercato a maggior tutela

Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda

Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda

<HCi sono voluti ben 30 mesi per approvare il decreto legge sulla Concorrenza, votato definitivamente ieri al Senato, al quarto passaggio parlamentare. Sottoposto alle pressioni delle lobby e delle multinazionali, alla fine la montagna ha partorito il classico topolino che viene fortemente criticato dalle associazioni dei consumatori. Solo il ministro Carlo Calenda - il provvedimento in realtà fu presentato nel febbraio 2015 dalla sua predecessora Federica Guidi, dimissionaria per lo scandalo Tempa Rossa - giubila trionfante parlando di «impegno mantenuto» e sui social rivendica come la legge creerà addirittura «una crescita di Pil dello 0,2 per cento nel breve periodo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.