closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

David Murray: «Il jazz oggi? Sempre libero ma c’è troppa tecnologia…»

Musica. Parla il grande musicista fondatore del World Saxopohone Quartet: «Penso che nel music business sia importante non soffermarsi solo nel compiangere il passato; è necessario guardare avanti»

David Murray

David Murray

David Murray è storia viva del jazz; il fondatore del World Saxophone Quartet, nato a Oakland nel 1955, recentemente tra i protagonisti del festival Ai Confini tra Sardegna e Jazz a Sant’Anna Arresi. I suoi primi ricordi musicali, spiega risalgono all fanciullezza: «Andavo di pomeriggio in chiesa a Berkeley con mia madre, che suonava il piano ed andava lì per imparare ad usare i pedali dell’organo. Mi metteva giù e io cercavo di suonare con i piedi insieme a lei. Avevo circa tre anni.Quando ero ragazzino invece qualcuno mi portò a sentire un solo di Sonny Rollins: non avevo mai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.