closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Davanti alla Corte costituzionale il destino della legislatura

Mercoledì la decisione sull'ammissibilità del referendum della Lega sulla legge elettorale. Nelle memorie contrapposte degli avvocati il ruolo chiave della delega a ridisegnare i collegi, inizialmente previsto per la riforma costituzionale che ha tagliato i parlamentari

La piazza del Quirinale vista dalla terrazza del palazzo della Consulta

La piazza del Quirinale vista dalla terrazza del palazzo della Consulta

Mercoledì mattina in camera di consiglio, con l’intervento solo delle parti - gli avvocati delle otto regioni proponenti e gli avvocati delle associazioni che si oppongono - la Corte costituzionale giudicherà sull’ammissibilità del referendum elettorale voluto dalla Lega. È un passaggio chiave della legislatura. Se il referendum fosse ammesso, la vittoria dei sì impatterebbe sul sistema politico e istituzionale quanto e più di una riforma costituzionale. L’Italia avrebbe una legge elettorale come quella inglese, un maggioritario spinto che, nella situazione attuale, consegnerebbe alla destra - alla Lega - il controllo pieno del parlamento e delle maggioranze di garanzia. Di fronte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.