closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Damiano: “Renzi, ora pensiamo a pensionati e ricercatori”

Intervista. Nel 2016 l'uscita flessibile. La Dis-coll? Forse nel milleproroghe. Il presidente della Commissione Lavoro della Camera traccia luci e ombre della finanziaria. E polemizza con Ichino: «La legge sugli appalti non deve cambiare»

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano (Pd)

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano (Pd)

«La nostra battaglia per il 2016 si dovrà giocare sulle pensioni: il premier Renzi ha promesso una correzione alle legge Fornero e non possiamo aspettare oltre». Il presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, traccia luci e ombre della legge di Stabilità appena approvata, segnando, tra le «ferite», la mancata copertura della dis-coll (disoccupazione) per i ricercatori e lo stanziamento troppo esiguo per i contratti del pubblico impiego. Non manca un attacco polemico contro il suo collega del Pd, il senatore Pietro Ichino, che vorrebbe modificare in chiave liberista la legge sugli appalti, attualmente in terza lettura a Palazzo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi