closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dall’Ohio all’Arkansas, le restrizioni progressive e il fantasma del diritto all’aborto

Il golpe in casa. Negli stati Gop si preparano leggi che emulano quella del Texas e vietano l’Ivg

Sono 106 le restrizioni all’accesso all’aborto varate sinora, nel solo 2021, dagli stati Usa repubblicani: il numero più alto - riporta il Guttmacher Institute - dalla sentenza Roe v Wade che nel 1973 ha reso l’Ivg un diritto costituzionalmente garantito. A imbaldanzire le legislature pro-life come è noto è la supermaggioranza conservatrice alla Corte suprema che - probabilmente quest’estate - si esprimerà proprio su Roe v Wade, secondo le previsioni di molti ribaltandola e sancendo la fine del diritto all’aborto. E ANCHE LA SENTENZA che venerdì è sembrata una parziale vittoria contro la legge del Texas che vieta l’Ivg dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.