closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dall’Isis alla corruzione di Stato: l’eredità dell’invasione è il caos

Iraq. Tredici anni dopo il paese è preda di estremismi e settarismi. La lunga lista della barbarie: il fosforo bianco su Fallujah, gli abusi di Abu Ghraib, mezzo milione di morti e miliardi di dollari scomparsi

Manifestazione contro Tony Blair e l'invasione dell'Iraq

Manifestazione contro Tony Blair e l'invasione dell'Iraq

La guerra contro l'Iraq, cominciata il 20 marzo 2003, non è mai finita. Non è finita il primo maggio 2003 quando George W. Bush la dichiarò chiusa con la famigerata espressione “mission accomplished”, sputando altre bugie su un paese collassato. Non è finita a dicembre di quell'anno quando Saddam Hussein fu catturato né maggio del 2006 quando Nouri al-Maliki venne eletto primo ministro. Non è finita a dicembre 2011 quando le truppe Usa vennero pomposamente ritirare dal presidente Obama. La guerra permanente irachena continua ad uccidere in forme sempre diverse. Quell'operazione disgraziata non hai mai liberato l'Iraq ma lo ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.