closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Dall’ex premier a Tocci, Orfini nel mirino. Il senatore: vada via

Il presidente del Pd Matteo Orfini, commissario del Pd di Roma, e il segretario-premier Matteo Renzi

Il presidente del Pd Matteo Orfini, commissario del Pd di Roma, e il segretario-premier Matteo Renzi

D’Alema si riferisce a lui quando parla di «dirigenti arroganti». Dalla base del partito comincia a farsi sentire il malcontento per i circoli chiusi e per la gestione delle primarie. Soprattutto del pasticciaccio delle schede bianche, il cui numero è stato gonfiato poi corretto dopo le denunce della stampa. Anche il senatore dissenziente Walter Tocci lo critica dalla sua newsletter, anzi lo esorta «ad andare via». Giorni difficili per Matteo Orfini, il presidente del Pd e commissario del partito romano, sul quale Matteo Renzi ha scaricato un anno fa la patata bollente di rifondare il partito. Orfini si difende alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.