closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Dalle baraccopoli al Campidoglio: «Sbloccate le assegnazioni di case popolari»

Diritto all'abitare. Gli abitanti dei campi rom della capitale sono andati ieri mattina al comune per chiedere di riaprire la graduatorie per l'edilizia pubblica. Da ottobre a dicembre 2020 a Roma è stato assegnato un solo alloggio

La protesta in Campidoglio

La protesta in Campidoglio

«Siamo stati chiamati con nomi diversi: slavi, nomadi, zingari, rom. Soprattutto siamo stati trattati in maniera differente, perché considerati cittadini di serie B, o meglio di serie Z, perché “zingari”». Tre donne hanno letto ieri questa lettera davanti al Campidoglio, durante una manifestazione degli abitanti delle baraccopoli romane di Candoni, Castel Romano e Barbuta. Si sono dati appuntamento in una fredda mattina di gennaio per portare al centro della città il bisogno che cresce nelle sue periferie più remote: la casa popolare. «BASTA UFFICI SPECIALI per i rom, basta bandi fatti apposta su di noi, chiediamo solo di riaprire le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.