closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Dal Mandrione a Castel Romano, fuori dal diritto

SCAFFALE. «La razza zingara», di Carlo Stasolla per Tau editrice

Nella foto Carlo Stasolla

Nella foto Carlo Stasolla

«Oltrepassata una vecchia lamiera arrugginita […] mi trovavo lì, davanti a lui, con l'insolita richiesta di costruire una baracca nell'insediamento. Una domanda così, quell'omone dall'accento spiccatamente slavo, proprio non se l'aspettava». È sfogliando le pagine dell'ultimo capitolo che ci si trova in mano la chiave di lettura di La razza zingara, (Tau editrice, pp. 180, euro 15), di Carlo Stasolla. Si intitola «Io c'ero», è collocato in fondo al libro ma racconta l'inizio della storia e svela il punto di osservazione di chi l'ha scritta. Il 6 maggio 1988 l'autore, 23 anni, ha in testa le immagini delle diffuse proteste...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi