closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Dagli Usa strage di civili: a giugno 1.456 morti

Siria. Fonti locali denunciano il bombardamento di alcune case vicino Deir Ezzor. L'allarme di Airwars: il numero di vittime aumenta costantemente da mesi

Ieri media siriani e fonti locali riportavano di un altro massacro di civili in Siria ad opera della coalizione a guida Usa: i caccia avrebbero colpito alcune case nella cittadina di Al Ksheika, a est di Deir Ezzor, roccaforte Isis come Raqqa. Un bilancio preciso non c’è, ma si parla di diversi morti. Vittime che si aggiungono alle centinaia monitorate da anni dall’organizzazione indipendente Airwars: a giugno i civili uccisi in bombardamenti Usa tra Siria e Iraq sono stati 1.456, oltre mille dall’inizio di luglio. In aumento costante rispetto ai mesi precedenti: «Giugno è stato il secondo mese più mortale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.