closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Daesh attacca «all’irachena»: strage in Siria, 215 morti

Siria. Un kamikaze si fa esplodere nel mercato della città meridionale di As-Suwayda, mentre altri miliziani assaltavano sette villaggi. Dopo la perdita di territorio, l'Isis applica la tattica usata in Iraq: attentati ovunque di piccole cellule jihadiste

Miliziani sventolano le bandiere dell'Isis

Miliziani sventolano le bandiere dell'Isis

La tattica è quella già vista in Iraq: perso il territorio, archiviato il «sogno» di un califfato con confini definiti nel nord della Siria, di un'entità di natura statuale, l'Isis si frantuma in cellule, piccole, flessibili, invisibili. E poi attacca. È successo di nuovo ieri, una serie di attentati suicidi devastanti hanno colpito il sud del paese, lasciandosi dietro almeno 215 morti, tra civili e poliziotti. L'operazione, coordinata nei tempi , è partita ad As-Suwayda, città al confine meridionale con la Giordania, 120 km a sud di Damasco e meno di 50 km a est di Deraa, da poco ripresa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.