closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Da Viareggio a Milano: giustizia a binario unico

Sicurezza sul Lavoro. Le sentenze sui morti per la strage ferroviaria e dell'inquinamento da amianto al teatro La Scala sono unite da una regressione giurisprudenziale: negano responsabilità del datore se emerge una qualunque azione del lavoratore concausale all'infortunio

I familiari delle vittime della strage di Viareggio

I familiari delle vittime della strage di Viareggio

La sorte ha voluto che le motivazioni delle sentenze per il crimine ferroviario di Viareggio e gli omicidi da amianto alla Scala di Milano venissero depositate a poche settimane l’una dall’altra, confermando una visione sfavorevole alle vittime di parte della Magistratura. A Viareggio le aggravanti per violazione delle norme di sicurezza sono state disconosciute rispetto ai precedenti gradi di giudizio. Ciò ha determinato una revisione della posizione dei responsabili, tra cui l’ex ad Mauro Moretti, con in vista una riduzione di pena e la tagliola della prescrizione. A questo si aggiunge l’odiosa richiesta di restituzione delle statuizioni ad alcune parti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.